11 Dicembre 2017
[]
[]
[]
[]

news
percorso: Home > news > Dalle Sezioni
www.unvsliguria.it

"eravamo quasi in cielo"

05-10-2017 14:37 - Dalle Sezioni
da s. Presidente Spezia Calcio Chisoli, Sindaco della Spezia Peracchini, Assessore Asti
Venerdì 13 ottobre sul palco del Teatro Civico la pièce che racconta l´eroica impresa dei Vigili del Fuoco Spezia Campioni d´Italia nel ´44.
Biglietti disponibili presso la biglietteria del Teatro Civico.

https://www.youtube.com/watch?v=EmxavZl0zSE

LA SPEZIA - Venerdì 13 ottobre alle 21 al Teatro Civico della Spezia andrà in scena lo spettacolo "Eravamo quasi in cielo" scritto da Gianfelice Facchetti con Marco Ciriello con la collaborazione di Piero Lorenzelli e Armando Napoletano. La pièce racconta l´eroica impresa dei Vigili del Fuoco Spezia che, guidati da Ottavio Barbieri, ebbero ragione del Grande Torino conquistando il titolo di Campioni d´Italia. Questa mattina hanno presentato lo spettacolo nel corso di una conferenza il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, il presidente dello Spezia Calcio Stefano Chisoli e l´assessore alla Cultura Paolo Asti.

https://www.youtube.com/watch?v=VQCJeZ58xMk

I biglietti dello spettacolo sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Civico da oggi, martedì 3 ottobre, al prezzo di 5 euro posto unico e l´incasso sarà devoluto in beneficenza.
Sarà proprio Gianfelice Facchetti accompagnato dalle musiche dell´Ottavo Richter Trio a portare in scena l´impresa dei VV.F. Correva l´anno 1944. La Seconda Guerra Mondiale era ad un punto cruciale e scaricava tutta la propria violenza sull´Europa, non risparmiando ovviamente un´Italia divisa dalla Linea Gotica, tra le cui strade il popolo aveva l´assoluta necessità di provare a respirare almeno un poco di "normalità", dimenticando i rastrellamenti, le battaglie, il dolore e la morte. Fu così che la Federcalcio, con sede a Milano, decise di organizzare un Campionato di divisione nazionale misto, al termine del quale sarebbe stato assegnato il titolo di Campione d´Italia.
E´ in questo contesto storico che si sviluppò la leggendaria impresa dei Vigili del Fuoco della Spezia che a bordo di una vecchia autobotte modificata per trasportare la squadra e sempre sotto il rischio dei bombardamenti, furono in grado di compiere qualcosa di unico e irripetibile, sbaragliando la concorrenza fino a trovarsi di fronte il Grande Torino in un indimenticabile 16 luglio 1944, con gli imbattibili granata di Vittorio Pozzo che caddero sotto i colpi di Angelini, reti che portarono gli uomini di Ottavio Barbieri sul tetto d´Italia.
Una pièce teatrale che racconta in modo inedito una delle pagine più romantiche del calcio italiano, scritte dai pompieri Bani, Borrini, Amenta, Gramaglia, Persia, Scarpato, Tommaseo, Rostagno, Costa, Tori e Angelini, guidati da Ottavio Barbieri.

https://www.youtube.com/watch?v=ulqdMiCCs_E


L´ingegnere Giuseppe Zironi, dei Vigili del Fuoco della Spezia ha ricordato questa mattina le difficoltà incontrate dalla squadra nel periodo bellico, con l´italia divisa in due, con posti di blocco dei tedeschi e dei partigiani, la carenza di cibo e continui allarmi aerei. Difficoltà che, con abnegazione, sono state superate dal Comando Spezzino nel modificare un mezzo antincendio (autobotte) al fine di consentire il trasporto della squadra durante gli incontri fuori provincia.
L´Unione Nazionale dei Veterani dello Sport presente Pier Angelo Devoto è sempre stata vicina alla squadra dei VV.F. vincitrice del campionato del 1944, a partire da quando 2 dei Mitici risultano tra i soci fondatori nel 1972 della Sezione Spezzina dell´UNVS (Paolino Rostagno e il portiere, di riserva, Castellini). L´UNVS fin dal 2013 è stata tra gli organizzatore dello scoprimento della lapide all´Arena di Milano, il 16 Luglio 2014, nel quadrangolare al Picco per il 70°, partecipanti gli All Stars dello Spezia Calcio, Vecchie Glorie del Torino, Nazionale dell´UNVS e rappresentativa dei VVF (17 mila euro distribuiti in beneficenza), del triangolare con UNVS, Nazionale giornalisti RAI e VVF, sempre l´U.N.V.S. ha collaborato con il cantante Martino Corti che ha scritto la canzone "Addio Domeniche Tranquille", con convocazione dei tifosi al campo Alberto Picco.
L´importante è che Gianfelice è Socio U.N.V.S. della Spezia.
Siamo legati ai VV.F. della Spezia e a livello Nazionale, per le sinergie sportive e di solidarietà che portiamo avanti assieme.


Lo spettacolo è realizzato grazie all´impegno dello Spezia calcio e dell´Amministrazione Comunale.

Per informazioni: biglietteria del Teatro Civico 0187 727 521

CRONACA4.IT

http://www.cittadellaspezia.com/La-Spezia/Sport/-Eravamo-quasi-in-cielo-al-Civico-243842.aspx

https://www.gazzettadellaspezia.it/cultura/item/77296-eravamo-quasi-in-cielo-al-civico-la-storia-dell-impresa-del-campionato-del-44




Fonte: UNVS La Spezia La Spezia

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]