I Veterani di Arezzo festeggiano il 50° Anniversario della fondazione e premiano l´Atleta dell´Anno

16-12-2013 10:35 -

Iniziata sotto i migliori auspici la Presidenza di Carlo Brandini Dini, recentemente eletto, che ha avuto l´onere e l´onore di tagliare il nastro delle 50 candeline della Sezione aretina alla presenza di autorita´ locali ed i massimi dirigenti dell´UNVS nazionali.
Commemorare un anniversario cosi´ prestigioso e´ da ritenersi un atto d´amore e di riconoscenza per i Padri Fondatori che, in progressione, segnaliamo: ZAZZI-LUCIOLI-RISPOLI-SERBOLI-STOCCHI-CINQUINI-CANTALONI-BELLUCCI-VIGNA-PECCHI-GIUNTI-BENUCCI-GRAZIANI e BRANDINI DINI, attualmente in carica.

La giornata ha avuto inizio nella cornice suggestiva della Cattedrale gremita di fedeli, con la splendida coreografia di veterani e giovani calciatori dell´AREZZO F.A. che ornavano l´Altare Maggiore, a significare l´unione tra chi lo sport praticato lo ha abbandonato da tempo ed i giovani virgulti che si affacciano al mondo agonistico con la speranza di divenire i protagonisti del domani: il passato vissuto con tanto entusiasmo ma con pochi mezzi, ma sempre nel rispetto delle regole e degli avversari, ed un presente sicuramente molto piu´partecipato ma con piu´ incertezze ed irto di difficolta´.
Don ALVARO, il Parroco degli Aretini, ha officiato la S.Messa degli ATLETI, stigmatizzando il valore dello Sport e l´ideale passaggio del "testimone" tra la vecchia e la nuova generazione di sportivi, alla presenza di autorita´ locali, dirigenti nazionali dell´UNVS ed alcuni campioni aretini che si sono affermati a livello nazionale ed Europeo (Nicchi Aldo-Nicchi Adriano-Daniele Bennati- Matteo Marchesini-Orlando Fiordigiglio- Davide Brito, e numerosi boxeur delle Colonie Nicchi Santi e Calamati con il Presidente Aldo Sassoli). Presenza prestigiosa quella delle tre "donne pugile" M.Vittoria Rupi- Daniela Salio- Gloria Mazzeschi con la neo promossa arbitro Alessandra Violetto, primo arbitro-donna della nostra Provincia.

Al termine della cerimonia religiosa la lunga carovana si e´ portata alla Sezione dei Veterani presso lo Stadio Comunale "Citta´ di Arezzo" dove, dopo un breve saluto del neo Presidente Carlo Brandini Dini, alla presenza di autorita´ nazionali UNVS, il Pres. Naz. GIANPAOLO BERTONI, Segr. Naz. ETTORE BIAGINI, GIULIANO SALVATORINI, Delegato Regionale SALVATORE CULTRERA, Presidenti della Sezione di Collesalvetti, BALDINI, S.Giovanni V. VIERI e BETTONI, di Lucca e di Pisa, si e´ proceduto alla premiazione ufficiale, con l´intervento del Presidente Prov.le CONI Prof. GIORGIO CERBAI e l´Assessore della Provincia Dott. ANDREA CUTINI.

Il Pugile ORLANDO FIORDIGIGLIO e´ stato insignito del Titolo di "Atleta dell´anno 2013 per aver conquistato il 30 Giugno us. dopo una brillante carriera con piu´ di 50 vittorie, il titolo di Campione dell´UNIONE EUROPEA, vincendo al "Pala D´Agata" di Arezzo per KO alla 6 ripresa l´incontro vs. Salvatore Langella.

DAVIDE BRITO e´ stato altresi´ premiato come "ATLETA EMERGENTE 2013" per aver conquistato a 16 anni, il titolo di Campione Junior nazionale di boxe, over 80 Kg. sbaragliando il lotto di 3 avversari con altrettante strepitose vittorie (MELONI 14/2, MICELLO 7/4 E PUGLIARA 11/6)




L´Assessore Provinciale, dott. ANDREA CUTINI, ha letto le motivazioni, vergate dalla fine penna del giornalista-scrittore concittadino GIOVANNI MELANI che, per la loro vena poetica e peculiare attinenza alla realta´, vengono fedelmente riportate in calce:

ORLANDO FIORDIGIGLIO: 2013 l´anno in cui e´ "fiorito" ORLANDO FIORDIGIGLIO. Pugile aretino perche´ e´ qui, in questa citta´, che le sue caratteristiche si sono affinate e divenute evidenti fino a conquistare il titolo dell´ Unione europea. Ora questo "ragazzone"campano, guarda lontano, forte di qualita´tecniche, di agilita´ e di intelligenza tattica. Per lui, non ci sono limiti, se non quelli di un impegno ragionato e guidato per il domani. Disponibile all´ascolto dei Maestri e´ tanto determinato, quanto fulmineo nella scherma. Sul ring, si muove piu´ che alla ricerca del k.o. Con il ritmo del logoramento dell´avversario. Una demolizione per poi costruire la vittoria, la sua, quelli a cui Fiordigiglio mira, con ambizione ma con pari umilta´. E se lo fa sognando, con ragione, ad occhi aperti, un futuro d´ambizione, assieme a lui sognano, "forte" , gli appassionati della "nobile arte", non piu´ solo aretini.

La dedica per DAVIDE BRITO e´ la seguente:

Il destino segna DAVIDE BRITO, pugile giovanissimo e gia´ campione italiano junior.
16 anni, fisico imponente ed un cuore d´oro, con cui ha dovuto fare i conti prima di comprendere che la vittoria si raggiunge, colpendo, ma con lealta´ l´avversario.
E cosi´ Davide, anzi un Golia di 80 Kg.. di quasi due metri, ha sbaragliato gli avversari che gli si sono palesati ai campionati nazionali di MONDOVI´. Il nostro non e´ un giudizio sportivo, è, per primo una speranza, si di vittoria, ma ancor piu´ che Tu sappia mantenere il piu´ possibile quel sorriso di "GIGANTE BUONO" che hai, e che sei.

La giornata, sicuramente indimenticabile per i premiati, e´ proseguita in un accogliente locale aretino, dove e´ stato consumato il rituale pranzo impreziosito dal taglio della torta del CINQUANTENNALE, ornata dello stemma distintivo dei Veterani, mentre le immagini relative alla "INTRA TEVERO ET ARNO 2013" , altro fiore all´occhiello della Sezione aretina, scorrevano nel maxi-schermo, adeguatamente approntato.

Con la consegna di ulteriori premi a Dirigenti e numerosi personaggi sportivi intervenuti alla Conviviale, che di fatto ha chiuso l´attivita´ della Sezione, gli intervenuti si sono scambiati gli auguri natalizi, dandosi l´appuntamento al prossimo 2014.

U.N.V.S. Sezione di AREZZO
Carlo Brandini Dini, Presidente