festa degli auguri & riconoscimenti 2021

20-12-2021 16:37 -

U.N.V.S. SEZIONE DI RAVENNA “S. SERVADEI”


È felicemente ripreso, dopo la sosta forzata dell'anno scorso, il tradizionale pranzo degli auguri di natale dei Soci della Benemerita Sezione di Ravenna assieme ai Famigliari e a tanti Amici e Simpatizzanti.
L'incontro conviviale si è tenuto domenica 5 dicembre presso un noto ristorante della zona con un ricco menù a base di pesce, nel pieno rispetto delle norme anticovid-19 anche in considerazione del fatto che i contagi hanno purtroppo ripreso a correre ma fortunatamente con conseguenze meno virulente grazie ai vaccini.

Detto incontro conviviale, finalizzato allo scambio degli auguri di buone feste, è stata anche l'occasione per la consegna dei riconoscimenti agli atleti locali che si sono distinti nel corso dell'anno.

La festa, iniziata con i saluti del Presidente della Sezione Antonino Bianca, è proseguita con l'intervento del Delegato Romagna Giovanni Salbaroli che, dopo i ringraziamenti di rito, ha messo in evidenza come lo Sport Ravennate in questi “ultimi cinquant'anni” si sia distinto in Italia e nel Mondo, facendo presente che, non a caso, si è fatto riferimento a questo periodo perché anche la nostra Sezione sta entrando appunto nel cinquantesimo anno dalla costituzione avvenuta il18 novembre 1972 e da quella data in poi ha sempre trasmesso ai giovani atleti i valori dello Sport.

E questi quasi 50 anni di impegno dei Veterani a Ravenna sono stati idealmente “riassunti” nel Diploma -proprio un Diploma originale fatto stampare nel primo anno di “vita” della nostra Sezione “Stefano Servadei”- che tutti gli Associati e tutti i Presenti hanno consegnato al loro Presidente, al loro grande Presidente Antonino Bianca, al grande impegno personale di questo grande Presidente, per ricordare e stimolare l'impegno per lo Sport!

Lo sport ravennate, in particolare la pallavolo femminile e maschile ha portato questi valori in giro per l'Italia e per il mondo collezionando vittorie su vittorie, vedi gli undici scudetti consecutivi dell'Olimpia Teodora dal 1980/81 al 1990/91 oltre a due coppe dei campioni del 1988 e 1992 senza contare poi i successi della squadra dei Vigili del Fuoco "Natale Casadio" che dal 1965/66 al 1986/87 ha militato nelle serie maggiori dei campionati italiani poi a seguire la squadra del Porto Volley e tanti altri club fino ai giorni nostri.

Da non dimenticare società storiche come il Tiro a Segno con i suoi 160 anni, la Canottieri Ravenna di fondazione ultracentenaria, il Circolo della Spada, la Portuali Ravenna, la Robur Ravenna, senza tralasciare il Ravenna Calcio che, seppur non si sia mai messo in evidenza giocando prevalentemente nei campionati di serie D e C (miglior successo la promozione in serie B nel campionato 1992/93), dal suo vivaio sono cresciuti campioni che hanno giocato in squadre di serie A.

La popolarità di questi Club ha fatto si che le istituzioni locali e nazionali assieme a società private del luogo investissero risorse finanziarie nel corso di questi anni per la costruzione di nuovi impianti sportivi, tra i quali i più importanti sono il Pala Costa, il Pala De André, lo stadio B. Benelli, l'impianto per l'atletica (campo scuola), la così detta “Standiana” per il canottaggio e tanti altri piccoli impianti sportivi di quartiere (campi da calcio, da tennis, ecc.) cosicché si è incentivato più capillarmente l'avvio allo Sport dei giovani.

Durante il pranzo il Presidente ed il Delegato Romagna hanno premiato con medaglia ricordo l'atleta che quest'anno si è maggiormente distinto a livello nazionale ed internazionale, premio che, come già avviene da diversi anni, è stato attribuito al pluricampione del mondo di lotta greco romana, maresciallo dei Carabinieri Forestali Domenico Piccinini del gruppo sportivo Portuali di Ravenna che ai recenti campionati mondiali Veterani di lotta a Lutraki in Grecia è salito sul gradino più alto del podio conquistando la sua sesta medaglia d'oro all'età di 57 anni, una carriera sportiva di tutto rispetto e piena di soddisfazioni che ha ripagato il duro lavoro fatto per imporsi a quei livelli.

Alla fine del pranzo, passato in un piacevole clima di festa, si è tenuta la tradizionale lotteria natalizia con ricchi premi messi a disposizione da sostenitori locali il cui ricavato andrà ad alimentare un fondo di solidarietà per sovvenzionare borse di studio per giovani atleti e contributi a Società di Promozione Sportiva del territorio.



Addetto stampa Sezione UNVS di Ravenna