20 Aprile 2018
[]

news
percorso: Home > news > Dalle Sezioni
www.unvspiemontevalledaosta.it

IL 50° DELL´ORO OLIMPICO DI MARIO ARMANO

13-04-2018 13:30 - Dalle Sezioni
Più di cento persone, al Castello di Novara, hanno reso omaggio a Mario Armano cinquant´anni dopo la conquista dell´oro olimpico nel bob a quattro a Grenoble, avvenuta il 16 febbraio 1968.
Ad organizzare la serata il Panathlon Club Novara. Armano ha ricevuto dal club, di cui da poco è presidente, una targa d´argento così come Roberto Zandonella e Luciano De Paolis, gli altri due superstiti dell´equipaggio che compì l´impresa sull´Alpe D´Huez guidato da Eugenio Monti, scomparso nel 2003. Per completare l´amarcord c´era anche l´ex sciatrice Clotilde Fasolis, portabandiera dell´Italia alla cerimonia di apertura di quei Giochi Olimpici francesi.
Tante le autorità intervenute, tra cui il prefetto di Novara Francesco Paolo Castaldo, il sindaco, il vicesindaco e l´assessore comunale allo Sport rispettivamente Alessandro Canelli, Angelo Sante Bongo e Federico Perugini, il consigliere provinciale Milù Allegra, l´avvocato Franco Zanetta e Gianluigi Zacchi per la Banca Popolare di Novara, esponenti del mondo sportivo locale che hanno voluto a loro volta premiare Armano come la delegata provinciale del Coni Rosalba Fecchio, Giuliano Koten e i rappresentanti della sezione di Novara dell´Anaoai, dell´Associazione Medaglie d´oro al Valore Atletico, dell´Ansmes Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo e della sezione "U. Barozzi" dell´Unione Nazionale del Veterani dello Sport, di cui Armano è socio benemerito. L´olimpionico, commosso da tanto affetto, ha esordito con alcuni ringraziamenti tra cui quelli «a Fausto Puleo (vicepresidente della sezione "U. Barozzi",ndr), mio compagno di banco che mi portò a fare atletica leggera. Da lì arrivai sul bob» e fatto rivivere a tutti quella magica notte olimpica: «Alle otto di sera e a mezzanotte avevamo provato a gareggiare, ma per la temperatura troppo alta ci avevamo rimandati a casa. Entrammo in pista alle 3.30 e poi alle 4.30 del mattino per la seconda manche. Vincemmo con 9 centesimi di vantaggio sugli austriaci. Alle 6 del mattino fummo intervistati da Sandro Ciotti per RadioRai e poi premiati durante l´intervallo della finale olimpica di hockey ghiaccio. Ricevemmo le medaglie dal Granduca di Lussemburgo, successivamente andammo anche alla tv francese in trasmissione con Jean Claude Killy».
Filippo Bezio


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.

Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio