CICLISMO DILETTANTI: LA PRIMA MAGLIA ETICA-ANTIDOPING 2015 IN PALIO SABATO 11 APRILE NELL´ENTUSIASMANTE TROFEO EDIL C DI COLLECCHIO

09-04-2015 11:53 -


Collecchio, piccola-grande capitale del ciclismo credibile, si riconferma una splendida compagna di viaggio per la maglia etica-antidoping: sabato prossimo, 11 aprile, la casacca che identifica il corridore leale. alieno dal ricorso all´uso di farmaci vietati, sara´ nuovamente in palio nel 19° Trofeo Edil C, autentico campionato europeo di primavera riservato a dilettanti Elite-Under 23.
La corsa parmigiana, organizzata con crescente accuratezza da patron Corrado Cavazzini con Stefano Risoli, leader del gruppo sportivo Virtus Collecchio, prosegue convinta il suo percorso qualitativo: l´asperita´ selettiva di Segalara ( 225 metri) da ripetere quattro volte nella seconda meta´ di gara individuera´, con speciale classifica a punteggio sulla somma dei piazzamenti al gran premio della montagna, il miglior arrampicatore che al traguardo vestira´ la maglia etica.
Un significativo momento di continuita´ per l´iniziativa a tutela della salute - che prevede l´accettazione di test volontari antidoping per chi si aggiudica gli sprint intermedi - ideata dall´Associazione Sapientiae Motusque di Sezze (Latina) dopo che nel 2014 furono il promettente baby azzurro Simone Velasco, in aprile, e l´attuale neoprofessionista cuneese Alberto Nardin, in settembre alla Coppa Collecchio. a fregiarsene rispettivamente sul palco d´arriivo di viale della Liberta´.
Patrocinata dall´Unione nazionale Veterani dello Sport. la casacca compira´ quest´anno uno step ulteriore a Collecchio: la classifica combinata tra i migliori scalatori delle due prove determinera´ un vincitore etico di prestigio sul podio della Coppa Collecchio che il prossimo 22 settembre festeggera´ con merito l´80/a edizione.
Un forte motivo di appeal, che crea una corsa nelle corse, per la cittadina emiliana, sede di partenza del Giro d´Italia lo scorso maggio.
Lungo i 149,1 chilometri del tracciato del Trofeo Edil C - Costruzioni di prestigio (start h 13 da viale della Liberta´), Velasco sara´ uno dei probabili protagonisti, col suo team Zalf-Euromobil, in un lotto di 200 partenti in rappresentanza di 34 formazioni di cui dodici straniere.
Tra atleti francesi, russi, britannici, tedeschi, polacchi, svizzeri, austriaci e cechi, faranno capolino anche i primI corridori all time ad aver indossato la maglia etica, Marco Chianese (team Altopack-Titano). capace di conquistarla come vincitore della graduatoria dei traguardi volanti al Giro della Valle d´Aosta a tappe 2013 al termine di un bel duello sul filo dei piazzamenti col lecchese Simone Petilli (Unieuro-Wilier-Trevigiani).
Unitamente a loro, il toscano Mirko Trosino (Mastromarco), il piemontese Matteo Draperi (Uc Monaco), il plurivincitore di questo avvio di stagione Simone Consonni (team Colpack), e Andrea Toniatti, co-equipier di Velasco alla Zalf, saranno tra i papabili al successo per un evento appassionante chilometro dopo chilometro.

Collecchio (Parma), 8 aprile 2014

Fabio Provera